Stivali antipioggia per donna

Gli stivali in gomma antipioggia da donna, sono calzature indispensabili nel guardaroba di ogni donna.

Utili e senza tempo, glamour e di tendenza. I tanti modelli e fantasie li rendono adatti a qualsiasi outfit.

Nuovi modelli sono proposti annualmente dalle griffe più prestigiose.

Nell’immaginario collettivo lo stivale antipioggia é collegato a pescatori e cacciatori.

In realtà quel modello é solo uno dei tantissimi stivali in gomma in commercio, specialmente per le donne esistono stivali da pioggia per qualsiasi occasione.

 

Storia degli stivali di gomma antipioggia

 

La storia dello stivale antipioggia ha origine in Inghilterra.

Furono battezzati Wellington, cognome del Duca che li inventò nell’800.

Gli stivali furono commissionati dal Duca di Wellington, ad un calzolaio di Londra, il Signor Hoby.

Il Duca in veste li ordinò per i suoi soldati dell’Armata Britannica, e fecero la loro prima comparsa durante la battaglia di Waterloo nel 1815.

In origine il materiale usato era il la pelle di vitello, il tacco era di circa 2,5 cm, la gamba dello stivale arrivava al polpaccio.

Comodi stivali da pioggia per donnaA causa di ferite al ginocchio riscontrate dai militari, Wellington decise di di aumentarne la lunghezza.

Gli stivali antipioggia in gomma comparvero come rivisitazione del modello Wellington nel 1853.

Quando Hiram Hutchinson fondò un’azienda di calzature in Francia, (poi diventata il marchio “Eagle”), dove vennero realizzati appunto, i primi Wellington di gomma.

Apprezzati subito dagli agricoltori.

Durante la Prima Guerra Mondiale e la Seconda furono usati in battaglia dall’esercito britannico.

Successivamente sai diffusero come stivali da pioggia, usati da uomini, donne e bambini.

Gli operai li utilizzavano rinforzati, secondo le regole antinfortunistiche.

Il modello in gomma verde oliva, che si considera “da pescatore”, fece la sua comparsa nel 1955 ai piedi dei cacciatori però.

 

Stivali in gomma da donna antipioggia

 

Gli stivali da pioggia per donna, sono diffusissimi e considerati sempre più di tendenza.

La loro utilità é ben dimostrata, ma piacciono anche solo per l’estetica.

Vanno assolutamente provati, ad esempio chi é costretto a fare due passi per arrivare al lavoro, si muove coi mezzi pubblici, o ha una serata importante e piove a dirotto, può usare gli stivali di gomma per il tragitto sotto la pioggia.

Una volta arrivati a destinazione il cambio scarpa vi permetterà di sfoggiare scarpe asciutte.

Sono pratici e comodi, l’interno deve essere foderato, meglio se in cotone così da non soffocare troppo i piedi.

Non sono comunque stivali da indossare tutto il giorno.

Le dive li utilizzano, le passerelle ce ne mostrano di nuovi ogni anno, e continuano a diffondersi nelle nostre città italiane.

Il prezzo dipende dal marchio e dal modello, ma in media potrete acquistarne un paio con poco più di 20 Euro.

 

Come scegliere gli stivali antipioggia da donna 

 

Per prima cosa badate alla qualità delle cuciture e della gomma.

Devono essere impermeabili, con suola e tomaia ben salde, e cuciture resistenti.

Optate per fodere interne in cotone, che consentiranno ai piedi di non sudare troppo.

Devono essere comodi, le cuciture interne non devono crearvi dolore.

Lucio Cappello

Back to top