X Factor: dritti al cuore della musica

Nel lontano 2000, il produttore discografico Simon Cowell inventò un programma in cui giovani (e meno giovani) cantanti si sarebbero dovuti sfidare sul palco per stabilire chi fosse in possesso delle qualità canore, interpretative e caratteriali necessarie per diventare una pop star con i controfiocchi: in quel momento, con ogni probabilità, nessuno sospettava che X Factor sarebbe diventato un vero e proprio fenomeno di costume, in grado di sfornare i nuovi protagonisti dello scenario musicale internazionale come, per esempio, Leona Lewis e gli One Direction. Questo talent-show è stato imitato ed esportato ai quattro angoli del mondo, diventando un successo mondiale.

Il format è sempre lo stesso: alcune squadre (divise in genere in base a sesso e ad età) sottopongono le proprie interpretazioni ad una giuria competente composta da addetti ai lavori. Alla fine del programma verrà decretato in quale artista l’X Factor sia maggiormente presente.

Le prime edizioni: l’epoca Facchinetti

Anche in Italia X Factor è diventato un vero e proprio successo che nel corso degli anni ha sfornato grandi talenti: è uno dei programmi in grado di vantare il maggior numero di imitazioni del panorama televisivo. Chi avesse perso la sua trasmissione, potrà ritrovare alcune delle stagioni puntate sul sito di NowTV per usufruire del sevizio on-demand offerto dal canale digitale Now Tv.

Nel nostro Paese, grosso modo, è possibile distinguere parentesi differenti nella messa in onda di tale programma: il discriminante è senza dubbio il conduttore che puntata dopo puntata si è trovato ad amministrare le consuete intemperanze dei giudici e l’eventuale sconforto dei talenti in erba. Nella prima fase, sul piccolo schermo tra il 2008 e il 2011, il palco di X Factor è stato il regno di Francesco Facchinetti, noto figlio d’arte e dj radiofonico molto amato dal grande pubblico.xfactor_postimage

Nel cuore dei telespettatori, ovviamente, è rimasta la prima giuria, composta dalla presentatrice Simona Ventura, dal musicista Marco Castoldi (in arte Morgan) e dalla discografica Mara Maionchi. In questo arco temporale gli artisti più importanti che ancora oggi riempiono con la loro presenza i principali palinsesti radiofonici sono stati Giusy Ferreri, Marco Mengoni e la rossa Noemi.

La seconda fase: arriva Alessandro Cattelan

La seconda fase del programma sia apre quando Alessandro Cattelan, professionale e preparato conduttore tortonese, prende possesso del palco di X Factor. In questi anni la giuria del programma si apre al mondo della musica internazionale: ad alcuni giurati storici (quali Simona Ventura, Arisa, Morgan e Elio) si aggiungono stagione dopo stagione star del calibro di Mika e della trasgressiva Skin, leader degli Skunk Anansie.

Anche altri grandi nomi dello show business italiano andranno a sedersi dietro il bancone più celebre della nostra televisione: come dimenticare, tra gli altri, la simpatica e sensibile Victoria Cabello o il determinato rapper Fedez. Per quanto riguarda i talenti in gara, altro ingrediente principale di questo talent-show, anche in questo secondo periodo X Factor è riuscito a scoprire artisti di grande livello come, ad esempio, la giovane Francesca Michielin, la padovana Chiara Galiazzo e l’affascinante Lorenzo Fragola.

Lucio Cappello

Back to top