Visitare l’Acquario di Genova in primavera? Tutto quello che c’è da sapere

visitare acquario di genova

Acquario di Genova: da 25 anni il divertimento per grandi e piccini

Un mondo di emozioni per conoscere il cuore degli abissi

Era il lontano 1992 quando a Ponte Spinola, all’interno del magnifico Porto di Genova, nell’ambito delle “Colombiadi”, nasceva il grande Acquario di Genova. Pensato e strutturato da Renzo Piano, allestito da Peter Chermayeff, l’Acquario di Genova si appresta a tagliare il traguardo dei primi venticinque anni d’attività, consacrandosi come il più grande acquario italiano e tra i primi d’Europa, insieme a quello di Valencia. Ampliato a più riprese, l’Acquario di Genova è suddiviso per aree tematiche, in modo tale da rendere più agevole e suggestiva la visita per grandi e piccini. Su di una superficie espositiva di 27.000 mq, con oltre 200 specie vegetali e 12.000 animali, l’Acquario di Genova è un luogo magico e incantato, in cui non solo è possibile scoprire la storia e l’habitat delle creature ospitate ma un mondo in cui a parlare sono le emozioni. Passeggiare tra squali e delfini, ammirare foche e lamantini, scoprire l’infinita varietà della “Scogliera mediterranea”, sono solamente alcune delle attrazioni più famose dell’Acquario di Genova, quelle assolutamente da non perdere in una visita primaverile ad alto tasso emozionale.

In fondo al mar: l’Acquario e il suo mondo

Dal “Pianeta Blu” al ricco “Padiglione della Biodiversità”: un tour a 360°

Nato per celebrare Cristoforo Colombo e la scoperta dell’America, l’Acquario di Genova non costituisce solo la maggiore esposizione di “biodiversità acquatica” in Europa, ma un vero e proprio viaggio emozionale e sensoriale alla scoperta del magico regno animale. Il percorso espositivo, infatti, si snoda attraverso 70 tipi di ambienti completamente differenti gli uni dagli altri, regni abitati da oltre 600 specie diverse provenienti da ogni angolo di mondo. Il tour nel profondo degli abissi parte con l’esplorazione del “Pianeta Blu“, una grande sala in cui al visitatore è mostrata l’importanza dell’acqua per il genere umano e vegetale. Il video proiettato mostra tutte le specie presenti nell’Acquario, partendo da scorfani e murene, noti per riuscire a mimetizzarsi per proteggersi. Emozionante, soprattutto per i piccoli, è l’incontro con i lamantini all’interno della “Laguna delle Sirene”. Questi simpatici e buffi mammiferi erbivori, a forte rischio di estinzione, che qui sono tutelati e protetti, nel 2015 hanno potuto dare il benvenuto al piccolo Tino, il figlioletto di Rynke. E chissà che non si passi anche da qui per aiutare questa dolce specie a sopravvivere. Se la baia degli squali e dei grandi predatori riesce a sorprendere anche il pubblico più adulto, la vasca tattile, in cui il visitatore potrà immergere le mani per toccare da vicino le razze, sarà la vera gioia dei più piccoli che, in pochi e semplici passi, impareranno a rispettare la natura e la sua infinita ricchezza. Senza alcun dubbio, però, tra le attrazioni da non perdere all’Acquario di Genova, c’è il grande “Padiglione dei Cetacei“. Qui, inizialmente, gli occhi sono attratti solo dal blu che circonda l’ambiente ma quando i tursiopi iniziano ad avvicinarsi ai vetri, la gioia inizia a diventare incontenibile e l’emozione palpabile. I due livelli di cui si compone il padiglione, inoltre, consentono una visita ad ampio spettro. Se da un lato, infatti, si possono ammirare gli animali in superficie, dall’altro, si può contemplare uno scorcio del “Santuario dei Cetacei“, la più grande e spettacolare “Area Marina Protetta del Mar Mediterraneo“. Il tour può concludersi all’interno del “Padiglione della Biodiversità“: oltre alla vasca con le razze, si possono ammirare storioni, pesce palla, squali zebra, tartarughe, uccelli, anfibi e meravigliosi esempi di farfalle e pappagalli.

Come festeggiare il 25esimo compleanno dell’Acquario?

Le iniziative più divertenti per adulti e bambini

Per festeggiare alla grande i primi venticinque anni di vita e di attività, l’Acquario di Genova è in pieno fermento. Partendo dal mese di aprile fino ad agosto 2017, per 15 fortunati “instagramers” liguri ci sarà la possibilità di far parte del progetto “Obiettivo Acquario“. Attraverso una serie di scatti, infatti, ognuno di essi racconterà il “proprio modo” d’intendere l’Acquario di Genova, focalizzando l’attenzione sugli ambienti principali della struttura, esaltandone i vantaggi e le peculiarità. Per i bambini di età compresa tra i sette e gli undici anni, invece, spazio alla “Notte con gli squali”. Dopo un interessante tour guidato, ricco di giochi e animazioni, si potrà pernottare di fronte alla vasca degli squali, per una notte davvero indimenticabile. Tutto questo è il meraviglioso Acquario di Genova.