Pastore tedesco: cucciolo a pelo corto

pastore tedesco cucciolo pelo corto

Il cane da pastore tedesco a pelo corto è uno dei cani più conosciuti in quanto è una delle razze maggiormente diffuse al mondo, oltre che nota, grazie alla presenza in molte serie televisive, quali il commissario Rex o Rin Tin Tin.

Questo cane presenta molte somiglianze con il suo progenitore ancestrale, il lupo, e per questo motivo viene anche chiamato “cane lupo”.

Infatti si noti una forma della testa simile, anche se ha una colorazione diversa, e il muso e le orecchie più larghe.

Il primo esemplare conosciuto risale al 1899, iscritto nel libro dell’allevamento per il cane pastore tedesco, fondata da poco tempo.

Era Hektor von Linksrhein, in cui si individuarono le doti ideali delineate dall’associazione per il cane modello di quella specie.

 

Differenza con il pastore a pelo lungo

 

Il cane pastore a pelo corto ha un pelo di massimo 5 centimetri, fitto e duro, dotato di abbondante sottopelo.

Inoltre è meno robusto, ma è più resistente e più slanciato.

La variante a pelo lungo presenta un torace stretto e un’ossatura leggera.

Inoltre il pelo lungo e setoso, senza sottopelo, tende a proteggere meno l’animale dal freddo.

Quindi questo tipo è più utilizzato come animale da compagnia, poiché si presta meno ai lavori per la sua minor resistenza.

Il pastore tedesco a pelo corto è stato selezionata negli anni per la sua agilità, intelligenza e forza.

 

Caratteristiche fisiche salienti

 

Si tratta di un cane di corporatura medio-grande, con una corporatura asciutta, anche se robusto e muscoloso.

Ha orecchie triangolari, un po’ più larghe del suo progenitore, ma ugualmente erette e tese in avanti.

I due grossi e furbi occhi a mandorla lo contraddistinguono insieme alla colorazione del pelo nera con focature rosso-brune, ed esiste anche la variante nera e grigia.

 

Caratteristiche caratteriali

 

Pensare a questo cane porta a immaginarsi un cucciolo fiero ed elegante con due occhioni dolci e vispi.

È un cane molto intelligente e coraggioso, che si affeziona subito.

La sua indole buona lo rende adatto alle famiglie.

È un cane fedele e obbediente che non si può non amare, anche perché è molto amorevole e possiede una dolcezza unica con i bambini.

Però questi cani, essendo di stazza medio-grande, hanno bisogno di ampi spazi aperti, o, quando costretto alla vita in casa, ha bisogno di vari momenti, nell’arco della giornata, per stare all’aperto.

 

Malattie a cui è soggetto

 

La vita media di questo esemplare si aggira sui 10-12 anni.

Questo cane è un tipo atletico e robusto, ma anch’esso è predisposto ad alcune malattie, quali la displasia dell’anca e del gomito, la malattia emorragica di Von Willebrad, l’atrofia progressiva della retina e la sordità.

Inoltre bisogna prestare particolare attenzione alla mielopatia degenerativa, in cui vengono colpite le zampe posteriori.

Sono anche soggetti a diarrea cronica a causa della sensibilità alimentare e a dilatazione e torsione gastrica.

È da segnalare anche la possibile comparsa di un eczema pruriginoso che può portare alla formazione di croste e conseguente perdita di pelo.

 

Utilizzi

 

Sono una razza molto versatile, che può essere impiegata in molti campi.

I cuccioli manifestano subito il loro lato affettuoso e la loro intelligenza, per cui, oltre che come cani da compagnia, vengono addestrati come cani da guardia o da servizio.

Inoltre il cane pastore viene di solito definito “cane poliziotto” proprio per l’ampio uso nelle forze di polizia, soprattutto come cane antidroga e antisommossa.

Viene molto utilizzato anche nei servizi di protezione civile e nell’esercito.

 

Si può dunque concludere che il cane pastore a pelo corto è senz’altro un cane bello e intelligente, affabile e amorevole con uno spiccato coraggio, che lo rende adatto ai lavori più ardui, così come a diventare l’amico migliore che si possa desiderare e di cui non si può più fare a meno.

 

FONTE: dicasafalcone.com