Scienza: usare Facebook troppo spesso conduce ad uno stato di malessere

Le vacanze natalizie tanto agognate possono portare a utilizzare il tempo libero che si ha a disposizione per dedicare più tempo sui social network, che volenti o nolenti fanno ormai parte del quotidiano di quasi ogni persona.

Tuttavia, passare molto tempo sui social e in particolar modo su Facebook, potrebbe finire con l’essere controproducente per la propria salute. A svelarlo è la scienza attraverso una ricerca effettuata da alcuni studiosi di stanza all’università di Copenaghen.

I risultati dello studio danese sull’uso di Facebook

Gli studiosi dell’Università di Copenaghen hanno preso in esame l’uso dei social network da parte di poco più di mille individui e nel corso della propria ricerca hanno cercato di capire i benefici che un mancato utilizzo del sociale per un determinato periodo di tempo può apportare.

I risultati di questa ricerca sono stati resi noti attraverso un lungo e dettagliato articolo apparso su Cyberpsychology, Behaviour and Social Networking. Dallo studio è emerso che gli individui che non hanno effettuato nessun accesso a Facebook per almeno una settimana si è ritrovato a potersi giovare di effetti positivi a differenza di quella parte di partecipanti allo studio che non hanno mai smesso di frequentare il famoso social network. Gli effetti positivi si sono sostanziati in una maggiore soddisfazione riguardo alla propria condizione esistenziale e in generale nel fare pensieri meno pessimistici sul presente e sul futuro.invida scaturisce dai social

L’invida che scaturisce dai social

La scienza ha reso palese qualcosa di cui già si sospettava, ovvero che l’assidua frequentazione dei social network, con la possibilità di vedere quelle che sembrano essere le vite perfette di amici e parenti, fa nascere un sentimento di invidia che porta, alla lunga, a provare insoddisfazione nei riguardi di quella che è la propria vita, il tutto senza rendersi conto che spesso la realtà che si cela dietro ciò che viene postato sui social network è ben diversa da come appare su essi.

Il consiglio: allontanarsi per un po’dai social network

Il consiglio della scienza è quello di cercare, specialmente in periodi particolari come possono essere ad esempio le festività natalizie, di allontanarsi dai social network e di utilizzarli il meno possibile.

Secondo la scienza il continuare a vedere post di amici e conoscenti, virtuali o meno, nel bel mezzo di momenti di felicità e divertimento potrebbe finire con il generare o l’aumentare un sentimento di malessere e di invidia. Secondo i ricercatori danesi la cosa migliore da fare è cercare di passare almeno un giorno alla settimana senza utilizzare Facebook: questo aiuterebbe a rendersi conto di ciò che la vita reale è in grado di offrire e che spesso ci si perde perchè troppo presi dal guardare i post che gli altri pubblicano sui social.

Tuttavia gli studiosi danesi invitano anche a non mettere in pratica astinenze troppo lunghe da Facebook, a meno che al di fuori della realtà virtuale non si abbia una serie di attività o dei rapporti sociali consolidati che possano sostituire in toto o in gran parte la propria vita “social”. Al di là di questa avvertenza, quel che la scienza ha messo nero su bianco è il fatto che un troppo prolungato uso di social come Facebook può finire per l’avere effetti deleteri e nocivi sul proprio personale benessere psicologico.

Lucio Cappello

Back to top