Impianti dentali: tipologie e rispettivi prezzi

Studio Cannizzo e gli impianti dentali di qualità

Gli impianti dentali rappresentano un’eccellente alternativa alla classica protesi dentaria, spesso scomoda e problematica.

Sostituiscono egregiamente un dente mancante o mai cresciuto, agevolando la masticazione ed i primi processi digestivi.

Dalla forma cilindrica o conica, il comune impianto dentale si costituisce da una vite in titanio da inserire nell’osso mandibolare o mascellare.

Dopo un mese, accoglierà una capsula in ceramica da adattare alle esigenze del paziente, gli impianti dentali non causano alcuna alterazione maligna all’organismo e se ben impiantati, sono perfettamente tollerati.

In commercio se ne trovano diverse tipologie, suddivise in base alla funzione ed al materiale utilizzato.

 

Tipi di impianti dentali

 

Si distinguono gli impianti dentali “a carico immediato” e quelli “a carico differito“.

I primi, avvengono non molto frequentemente, poiché richiedono un alveolo privo di infezioni, in cui fissare l’impianto direttamente.

I secondi, invece, richiedono tempi più lunghi, dai 3 ai 5 mesi, ma risultati altrettanto eccellenti.

 

  • Impianti in ceramica

Ancora in via di sviluppo, gli impianti dentali in ceramica non riescono a competere con le strutture in titanio, maggiormente diffuse.

Non si possono effettuare interventi a carico immediato e la connessione impianto-protesi ha scarsa durata.

 

  • Fixture in zirconio

Studio dentistico specializzato nella creazione di impianti dentali in titanioIl metallo bianco garantisce ottimi risultati nella “protesizzazione”.

Viene utilizzato per la produzione delle viti e dei monconi.

 

  • Impianti con barra “overdenture”

La barra in titanio, viene installata nella parte anteriore della mascella oppure della mandibola.

In questo modo, risulta removibile. Tuttavia, questa soluzione è molto problematica.

 

  • Impianti a testa sferica

Sono una variante dei precedenti.

Il moncone si salda perfettamente all’attacco della protesi, con un semplice “clic”

 

  • Impianti zigomatici

Sono una rivoluzione nel campo dell’implantologia, ma ancora in via di sperimentazione.

Si utilizzano solo per l’arcata superiore e per coloro che hanno poco osso.

 

  • Impianti iuxtaossei o sottoperiostei

Vengono applicati sotto il periostio.

L’intervento è molto invasivo e da anni non viene più praticato.

 

Prezzi dei singoli impianti dentali

 

La classificazione dei singoli impianti è generica e limitata.

Ogni casa produttrice introduce modifiche e materiali differenti.

Di conseguenza, anche i prezzi degli impianti dentali variano in base a:

  • tipologia
  • la marca
  • studio odontoiatrico.

Solitamente, la spesa minima per un solo dente potrebbe aggirarsi tra i 1200€ ed i 2000€.

Per più impianti la spesa potrebbe arrivare anche a 4000€.

 

Fonte:  www.cannizzostudio.com