Studio UI/UX: guida alla scelta del migliore per il tuo progetto

La UI/UX Design sono due abilità professionali atte a creare siti Web ed App, che hanno l’obiettivo di aumentare il tempo di permanenza e il tasso di conversione degli utenti che atterrano sulle pagine di un sito. 

Chi possiede o gestisce un sito vetrina, un e-commerce o un App, deve assolutamente conoscere queste due tecniche o affidarsi a una Creative Agency studio UI/UX.

Quando e perchè usare lo UI design

Lo UI designer si occupa di tutte le attività che riguardano la parte visuale e interattiva di un sito web, App, smartwatch, tv digitale. Questa figura progetta le interfacce, rendendole il più possibile intuitive per semplificare e rendere gratificante  la navigazione. E’ molto importante che lo UI designer sia aggiornato e conosca le ultime tecnologie e conosca i programmi di sviluppo più performanti per proporre sempre la soluzione più opportuna.

Nel concreto l’UI design è riscontrabile negli strumenti utilizzati quotidianamente come nello smartphone, dal sistema operativo alle moltissime App installate e usate nel dispositivo mobile. Un ulteriore esempio è dato dai siti web che mirano a tenere l’utente quanto più tempo possibile all’interno del portale e consentirgli un’esperienza di navigazione più piacevole.

Quando e perché usare l’UX design

Lo UX designer studia e sviluppa tutto ciò che precede la User Interface, pertanto riguarda quel che gira intorno all’interazione di un utente con un brand, un’azienda o qualsiasi tipo di organizzazione. Componenti considerate fondamentali sono la condizione emotiva e di conoscenza che l’utente detiene durante l’interazione. Sostanzialmente, tutto questo deve poter essere intuitivo, semplice, preferibilmente giocoso.Ogni iniziativa varia e si adatta in base all’obiettivo che ci si prefigge e di conseguenza si realizza la migliore fruibilità per l’utente. 

Anche in questo caso si può portare qualche esempio di User Experience Design, infatti è fondamentale negli e-commerce, per aiutare gli utenti e i naviganti a trovare risposte e soluzioni nel più breve tempo possibile alle proprie necessità, come reperire in poco tempo i modelli dei prodotti, risolvere i problemi nel caricamento degli ordini, richiedere agevolmente informazioni.

UI design e UX design: principali differenze

L’UX designer è lo specialista che si occupa in particolare di offrire la massima esperienza dell’utente, oltre a studiare e sviluppare il percorso di navigazione ottimale mediante collegamenti con il prodotto. L’obiettivo, invece, dello UI designer è supportare l’interazione dell’utente con tutti i componenti visibili del prodotto.

Mentre la UX design riflette la capacità di sviluppo front end, l’UI design richiede nello specifico competenze grafiche per adeguare l’aspetto visivo a quanto desiderato, ma anche abilità psicologiche per accompagnare l’utente verso esperienze sempre più appaganti e positive.

Differenze a parte, UI e UX devono quindi soprattutto lavorare in comune per rendere un’applicazione funzionale a livello operativo e attraente dal punto di vista estetico. Per questo motivo, la cura di un progetto web necessita di potenziare e portare avanti nel tempo entrambi gli aspetti, sia visivi che funzionali, per venire incontro alle esigenze delle persone e favorire tutti gli obiettivi di conversione.

UX Designer: quali competenze deve avere

Nello svolgimento del suo lavoro, un UX Designer deve svolgere step by step alcune attività ed espletare determinate funzioni che seguano una logica temporale e di priorità: Il punto di partenza è senza dubbio fissare gli obiettivi da raggiungere e di conseguenza studiare ed analizzare il mercato e i competitor di settore. Massima attenzione si deve prestare ai possibili problemi che l’utente può avere e alle soluzioni per risolverli. Successivamente l’UX Designer si adopera della creazione di una proposta di sito o app, cercando poi di ottimizzare i percorsi di navigazione e di interazione con l’utente. Solo dopo aver intrapreso queste attività sarà possibile attivare il progetto di web design e le prime bozze del sito o dell’app da realizzare.

UI Designer: quali competenze deve avere

Dalla User Experience si passa alla User Interface Design, che riguarda altre tipologie di attività. Prima di tutto si crea, qualora non esistente, una Brand Identity, unitamente a tutte le linee guida da seguire relative, ad esempio, a logo, font, colori e icone. Dopo il web design, il passo successivo riguarda la creazione di un layout e una grafica personalizzata in base allo stile da conferire al progetto. L’attività comprende anche lo sviluppo di un nuovo sito o il restyling grafico su un portale, se già esistente, nonché lo sviluppo e la presentazione del prototipo da testare da parte di un potenziale utente. Effettuati tutti i test del caso, prima della consegna del progetto, si procederà alla revisione dello stesso insieme al cliente.

Lucio Cappello

Back to top