Il Kindle conviene? Che cos’è, come funziona e quanto costa

Nel mondo dei libri c’è stata una vera rivoluzione, e si chiama e-reader ovvero dei lettori digitali nati per leggere libri digitali chiamati ebook. Nonostante i libri tradizionali siano ancora molto amati, l’e-reader ha conquistato davvero tutti, anche i più scettici, ed ha avuto ancora più successo quando Amazon ha lanciato il Kindle, il suo dispositivo di lettura che ha fatto letteralmente impazzire tutto il mondo. Il lettore e-reader, in generale, è molto amato per la comodità di portare con sé, in un dispositivo sottilissimo, decine e decine di libri.

Che cos’è il Kindle e quali sono le sue caratteristiche

Quando si parla di lettore Kindle, quindi, si fa riferimento esclusivamente al prodotto brevettato da Amazon. La sua particolarità, rispetto agli altri lettori concorrenti, è la tecnologia definita e-ink che imita l’inchiostro normale in modo che l’occhio non legga pixel, ma vere e proprie parole che risultano come stampate sulla carta. Questo aiuta molto a non affaticare la vista, che inoltre viene aiutata da uno  schermo con luce ambientale, che rende la lettura molto meno faticosa rispetto ad uno schermo di smartphone o pc.

Il vantaggio principale del Kindle è la sua grande praticità: i libri cartacei sono stupendi ma hanno senza dubbio un peso importante. In questo dispositivo, che pesa solo 170 grammi, riescono a entrare fino a 1400 titoli, permettendo all’utente di portare con sé ovunque una vera e propria libreria tascabile. E non solo: quello che piace del Kindle è che riesce a leggere qualsiasi testo in formato pdf (oltre a una serie di altri formati come AZW, AZW3, PRC, Mobi, HTMLZ), e quindi in realtà è possibile caricarlo non solo di libri, ma anche di appunti, manuali, guide turistiche o ricettari.

Come se non bastasse, non c’è nemmeno da preoccuparsi della batteria: tutti gli e-reader, infatti, consumano batteria solo quando si volta pagina, e quindi la durata è assolutamente stupefacente.

Anche il funzionamento è molto semplice: basta accenderlo, collegarsi alla Wi-Fi o ai dati, scegliere un libro dalla propria libreria personale – alcuni si trovano gratuitamente, altri a pagamento, direttamente nel negozio Kindle o su Amazon – e poi iniziare a leggere.

Kindle: vale la pena comprarlo? Ecco i modelli e i costi

Esistono diversi modelli di Kindle, dal primo inventato fino al modello più moderno. Il top di gamma, in questo momento, è il Kindle Paperwhite, che si aggira intorno ai 130 euro: è il migliore del brand per qualità e prezzo, è più leggero rispetto al modello standard ed è anche dotato di retroilluminazione, cosa che non si trova invece sul modello originale, oltre ad essere impermeabile.

Il Kindle Standard, ancora in vendita ma che ha meno funzioni, è quello più economico (80 euro) ed è il più adatto se non avete molta praticità con gli e-reader e volete prenderci la mano prima di un acquisto più costoso.

Sono disponibili anche altri due modelli, con funzioni simili al Paperwhite ma con il prezzo notevolmente più alto: l’Oasis ha una batteria in più impiantata nella custodia che dura un mese intero (250 euro), mentre il Voyage è un vero e proprio gioiellino di design, ma attualmente non è in vendita per un rebranding.

Esiste anche il Kindle Fire, che oltre a essere un e-reader è anche un vero e proprio tablet dove scaricare tutte le app preferite (99 euro).